Nel 1767 Luigi XV permise la costruzione di una manifattura di oggetti in vetro sul luogo della precedente vetreria in Lorena del XVI secolo.

La maestà le conferì il titolo di vetreria reale di Saint-Louis e quindici anni dopo, con lo sviluppo della formula di fabbricazione del cristallo, la manifattura divenne la Cristalleria reale.

” Tommy ” Secchiello Ghiaccio 

Da allora, Saint Louis firma ogni giorno creazioni in cristallo, articoli per la tavola,  vasi, candelabri e articoli per l’illuminazione, realizzati da maestri considerati tra i migliori della Francia.

Il cristallo è soffiato a bocca, tagliato, inciso e decorato a mano, con oro 24 carati o platino.

Il cristallo di Saint louis vibra con l’immenso talento ereditato dalla storia e la straordinaria fantasia creativa ispirata alle tendenze artistiche contemporanee, che rinnovano e plasmano la sua identità.

 

 

 

” Excess ” Flute Cristallo 

In 1767 Louis XV allowed the costruction of a glassware manufacture on the location of the previous glassware of the 16th century, in Lorraine.

The majesty conferred the title of royal Glassware of Saint-Louis to it, and fifteen years later, with the development of the manufacturing formula of crystal, the manufacture became the royal Cristallerie.

since then, saint louis signs every day crystal creations, tableware, vases, chandeliers and lighting items, crafted by master considered to be among the very best in France.

Crystal is mouth-blown, hand-cut, hand-engraved and hand decorated using 24 caratgold or platinum.

The Saint louis Crystal vibrates with the immense talent inherited from history and the extraordinary creative fantasy inspired by contemporary artistic trends in order to renew and shape its identity.

 

 

Lascia un commento