La memoria del futuro

Il presente del dono eucaristico , non si temporalizza assolutamente a partire dal qui e ora , ma come memoriale ( temporalizzazione a partire dal passato ) , poi , come annuncio escatologico , ( temporalizazione a partire dal futuro ) e alla fine , ma soltanto alla fine , come quotidianità e viatico ( temporalizzazione a partire dal presente )
Al contrario di quanto succede con il concetto metafisico del tempo , in questo caso il presente non determina l’analisi della temporalità nel suo insieme ma ne è anzi il prodotto .
Questo rovesciamento , che dovremmo ora ricostruire , ha come esito che si dovrà guardare alla presenza eucaristica , non tanto come ad una permanenza disponibile ma piuttosto come ad una nuova modalità di avvento.

Jean-Luc-Marion

Lascia un commento