Buccellati ancora oggi, è uno dei brand più noti nel panorama dell’alta gioielleria.

A partire dal 1919, quando è stata aperta la prima Boutique a Milano da Mario Buccellati, sono seguiti anni di ricerca e passione che tutt’ora permettono al marchio di essere tra i più ricercati e prestigiosi del mondo.

L’ Italia, paese natale della famiglia Buccellati, ha influito profondamente su di loro e sul loro lavoro, in quanto culla dell’arte per eccellenza nell’ambito dell’oreficeria, della pittura, della scultura, dell’architettura.

Il tentativo di arrivare alla perfezione, si coniuga ad una lavorazione e a procedimenti ormai considerati “passati” ma a cui Buccellati continua a dar vita, in quanto espressione di una tradizione che nessuna innovazione potrà mai superare.

 

Fede Oro e Brillanti 

 

Gabriele D’Annunzio fu caro amico di Mario Buccellati e grande appassionato della sua maestria, ed è un ricordo emblematico la collana “ Sautoir ” realizzata per lui con rubini e berillo giallo.

La raffinatezza delle gemme, dei diamanti, dell’oro, insieme alla ricerca delle forme, dello stile e dei materiali, ci permette di riconoscere le opere della famiglia Buccellati per la loro unicità.

L’anello in foto appartiene alla collezione “ Rombi ”, caratterizzata da forme geometriche, materiali quali
l’oro bianco e l’oro giallo e impreziosita da diamanti luminosi.

 

 

Buccellati is still one of the best known brands in the high jewelery scene.

Starting in 1919, when the first Boutique in Milan by Mario Buccellati was opened, years of research and passion followed,

which still allow the brand to be among the most sought after and prestigious in the world.

 

Italy, the birthplace of the Buccellati family, has profoundly influenced them and their work,

as the cradle of art par excellence in the fields of jewelery,

painting, sculpture and architecture.

The attempt to reach perfection is combined with a process and procedures now considered “past” but to which Buccellati continues to give life,

as an expression of a tradition that no innovation can ever overcome.

Gabriele D’Annunzio was a dear friend of Mario Buccellati and a great lover of his mastery, and the “ Sautoir ” necklace made for him with rubies and  yellow beryl is an emblematic memory.

The refinement of gems, diamonds, gold, together with the search for shapes, style and materials, allows us to recognize the works of the Buccellati family for their uniqueness.

The ring in the photo belongs to the collection ” Rombi “, characterized by geometric shapes, materials such as white gold and yellow gold and embellished with luminous diamonds.